Dove mangiare a San Pietroburgo?

Mangiare bene in Russia, soprattutto per noi italiani, non è sempre impresa facile. Sarà un cliché, ma per noi la colazione è sacra e ci piace farla con tutti i crismi, mentre invece in Russia, ad eccezione delle grandi catene di bar e hotel, non viene servita. Ma noi abbiamo pensato a tutto per non farvi partire impreparati, e a San Pietroburgo non rimarrete a bocca asciutta.

Iniziamo proprio dalla colazione, ma anche dalla merenda e perchè no, il dopo cena.

Du Nord dal 1834: una pasticceria francese DOC, gestita proprio da personale francese, le cui prelibatezze sono caratteristiche e infinite. Noi ci siamo andati per sette giorni consecutivi per colazione (il nostro hotel serviva a malapena del porridge scondito, se glielo chiedevi), ma anche dopo cena essendo il locale esattamente sotto l’albergo. Infatti Du Nord ha due negozi, uno leggermente fuori dal centro vicino alla fermata della metro Kirochnaya, l’altro perfettamente in centro. In particolare mi sento di consigliarvi la loro carrot cake, la millefoglie alla crema e le brioche dalla prima all’ultima! I prezzi sono giusti per il mercato russo, inoltre dopo le 21 tutta la pasticceria è scontata del 50%!

Du Nord

Pyshechnaya: questo posto meriterebbe un articolo tutto suo. Insegna in cirillico, nessuna vista sull’interno, insomma perchè entrare? Perchè questo piccolo locale aprì nel 1958 e da allora vende solo due cose: ciambelle e caffellatte. Le ciambelle sono fritte ma leggerissime, senza accorgervene ne mangerete una decina! Anche gli interni sono rimasti come nel periodo sovietico, così come la signora che vi servirà che non sa una parola di inglese, ma tanto non c’è molta scelta. Devo aggiungere una cosa, quando siamo andati noi nel 2017 era frequentato quasi solo da russi e i prezzi erano ridicolmente bassi; ultimamente invece mi è capitato di vedere foto di code molto lunghe fuori dal locale che deve essere diventato famoso, pertanto non garantisco sull’onestà dei prezzi.

Questi due erano sinceramente i posti che più meritavano di essere menzionati, i prossimi saranno dei consigli per pranzi e cene buoni e abbastanza economici.

Jack & Chan: Ristorante molto carino curato nei dettagli, con tempi di attesa un pò lunghi ma ripagati da ottimo cibo internazionale, in particolare hamburger e cibo asiatico; siamo tornati due volte, spendendo meno di 15 euro.

Pelmeniya: abbastanza vicino al fiume si trova questo ristoranti specializzato in pelmeni, i tipici ravioli russi, ma troverete anche qualche piatto di influenza asiatica.

Katyusha: state per entrare in una casa delle bambole russa, che più russa non si può! Questo ristorante è in pieno centro, merita di essere provato per l’esperienza davvero particolare, il cibo è buono ma più caro rispetto alla media.

Market Place: è una catena di ristoranti self-service presente in diverse zone della città, tra cui anche la via centrale di San Pietroburgo, dove siamo tornati per ben tre volte. Il rapporto qualità-prezzo è ottimo, con grande varietà di piatti internazionali e una particolare attenzione alle insalate e alla carne, il tutto in un ambiente ampio e ben arredato ma con una attesa un pò lunga per trovare un tavolo libero.

BGL café: affacciato sul canale, alla strada per andare alla cattedrale della Trinità, troverete un locale perfetto per un brunch o un pranzo veloce a base di freschissimi bagels per ogni gusto.

Cafè Singer: questo posto merita di essere citato per la sua ubicazione, all’interno dell’antico palazzo Singer e con una vista stupenda sulla Cattedrale di Kazan. Il palazzo, che in epoca sovietica veniva chiamato “palazzo dei libri”, ospita attualmente una grande libreria con volumi anche in lingua inglese.

Ecco, questi erano i posti secondo me migliori per mangiare a buon prezzo a San Pietroburgo, una città particolare che ha davvero molto da offrire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *